Home » FORMAZIONE » Borse di studio e preceptorship » Preceptorship della TIF

Preceptorship della TIF

Le “preceptorship” sono brevi riunioni di specialisti, che già conoscono la materia, ma che desiderano trarre vantaggio dal contatto con esperti, al fine di aggiornare o “rifinire” una tecnica o un aspetto della terapia. Questi incontri non dovrebbero durare più di 4-5 giorni, e ogni gruppo non può includere più di 4-5 persone. Il formato di ogni preceptorship si basa principalmente sulla discussione e sulla presentazione di casi specifici (per gli incontri del versante clinico) o sulle tecniche di laboratorio (per gli incontri incentrati sulla ricerca)..

PRECEPTORSHIP CLINICHE

Sono destinate ai medici che hanno già in cura pazienti talassemici e che necessitano di discutere determinati aspetti terapeutici . Non viene ripercorso l’intero protocollo di trattamento della talassemia, ma si approfondiscono argomenti ben precisi, in base alle esigenze di un paese o di un gruppo di medici che condividono gli stessi interessi.

Al momento queste esigenze non sono state completamente stabilite, poiché emergeranno dalla discussione con i gruppi o con i singoli medici. Esempi specifici di preceptorship potrebbero essere incentrati sui seguenti argomenti:

  • Monitoraggio con risonanza magnetica
  • Aspetti specifici della chelazione del ferron
  • Monitoraggio o trattamento endocrino
  • Complicazioni cardiache
  • Farmaci generici o aderenza al trattamento.

Le preceptorship cliniche dovrebbero essere basate su presentazioni e discussioni di casi clinici. Potrebbe quindi non essere opportuno utilizzare ogni volta un ordine del giorno prestabilito. Ciò dipenderà dall’argomento scelto e dall’interesse dei partecipanti. I temi trattati potranno spaziare dalla ricerca clinica ai problemi dell’assistenza di routine, e verranno discussi con i rappresentanti dei settori che necessitano della preceptorship in questione. Il centro di riferimento sarà scelto in base alla specifica sfera di interesse. È comunque possibile fornire un esempio di preceptorship cardiologica, suddivisa in tre giornate da organizzare nel modo seguente:

  • Prima giornata: discussione sui casi clinici.
  • Seconda giornata: utilizzo degli ecocardiografi da parte dei candidati e discussione con l’esperto sull’interpretazione dei dati.
  • Terza giornata: approfondimento sulle aritmie, durante il quale l’interpretazione del monitoraggio con Holter farà da spunto a una discussione sul momento migliore per trattare un’aritmia.

PRECEPTORSHIP PER IL LABORATORIO

Gli stessi principi valgono per le preceptorship di laboratorio, in cui verranno discusse determinate procedure di laboratorio in base alle esigenze delle parti interessate. Si prevede che gli argomenti verteranno soprattutto sugli aspetti diagnostici delle malattie da emoglobina, in particolare sulle tecniche molecolari. Sarà inoltre possibile trattare aspetti della ricerca e includere temi come la mutagenesi o la terapia genica.

Un tema combinato come la correlazione genotipo/fenotipo, potrà coinvolgere sia i medici che i ricercatori.

Anche in questo caso, la scelta del centro competente dipenderà dal tema in discussione.

 

PROGRAMMI PRECEPTORSHIP PRESENTI E FUTURI